Valanghe, a cosa prestare attenzione


La valanga è una massa di neve che si muove. Può contenere migliaia di tonnellate di neve, formando una forza distruttiva in grado di distruggere alberi, foreste, impianti sciistici e interi edifici in un batter d'occhio. Le valanghe più piccole sono il pericolo maggiore per gli sciatori, che possono innescarsi su terreni più ripidi con risultati mortali.

I freerider nel loro complesso costituiscono circa il 70% di tutti gli incidenti mortali nelle valanghe (il 40% delle vittime di valanghe sono scialpinisti di montagna, e il 30% sono sciatori fuoripista o in prossimità delle piste da sci prestabilite). Il resto sono principalmente alpinisti e trekker, così come i conducenti di motoslitte, la maggior parte dei quali viene uccisa in Canada e negli Stati Uniti.

Anche i freerider ben allenati e ben equipaggiati sono a rischio. La possibilità di sopravvivere ad una valanga varia a seconda di una varietà di fattori. Questi includono la dimensione della valanga, il terreno, il tempo necessario per salvarti, quanto sei fortunato e la possibilità di riuscire a stare vicino alla superficie della neve. Circa un quarto delle vittime di valanghe muore per i traumi causati dalla valanga, mentre altri possono rimanere in vita per poco tempo sotto la neve.

Come evitare una valanga

In primo luogo, devi imparare come riconoscere i segnali di pericolo. Per prevedere o evitare una valanga, devi sapere come scegliere il percorso; esaminare la stabilità del manto nevoso e prendere in considerazione le condizioni meteorologiche e i fattori umani. Successivamente, ti informeremo su alcuni parametri che devi esaminare prima di andare a sciare.

  • Analisi degli strati di neve

Per formare una valanga di lastroni, la superficie della neve deve avere uno strato debole (o instabile) sotto lo strato stabile di neve, in questo modo la valanga viene innescata quando lo sciatore danneggia questo strato debole attraverso il suo movimento.

  • Riconoscere terreni pericolosi   

Con buona conoscenza, puoi anche riconoscere terreni pericolosi. Ad esempio, c'è una maggiore possibilità che una valanga inizi su una parte sporgente (convessa) del pendio che sulla sua parte incavata (concava).

Cosa fare se sei preso da una valanga

Nel freeride c'è un detto che "la velocità è tua amica". Se sciate o fate snowboard abbastanza velocemente (nelle aree che lo consentono) vi è una maggiore possibilità che sarete in grado di girare a destra o a sinistra verso un punto sicuro in caso di valanga. Non effettuare mai svolte brevi su un terreno potenzialmente pericoloso.

Le valanghe possono verificarsi in una varietà di aspetti e il tuo compito principale è cercare di sfuggire a loro a sinistra o a destra una volta che hai notato una valanga di fronte (o intorno a te).

Se ti prende, devi prima gridare forte per attirare l'attenzione dei tuoi amici. Quindi, puoi solo mollare i tuoi bastoncini e cercare di “galleggiare” sulla massa di neve in movimento. Quando ti tira, ti senti come se fossi catturato in un fiume selvaggio e veloce con pesi su piedi e mani perché la densità del corpo umano è circa tre volte quella di una valanga. Mentre ti porta avanti, affondi sempre più nella neve. 

NB: è super importante avere sempre con se il materiale corretto quando non si è sulle piste controllate. Bisogna sempre avere ARVA, PALA E SONDA. Questi ci aiuteranno a farci trovare dai compagni nel caso in cui venissimo travolti da una valanga, ma ci aiutano anche a trovare e ad aiutare i nostri compagni nel caso succedesse a loro.

Pubblicato il 09-05-2019