Come scegliere l'intimo termico


Cos'è l'intimo termico e perché è necessario indossarne uno?

L’intimo termico è uno strato di tessuto che va indossato aderente alla pelle per isolare il corpo dal freddo. Esso aiuta a regolare la temperatura corporea traspirando il sudore dalla pelle, aiutando la pelle a restare asciutta. Rimanere asciutto ti permette di stare al caldo e di conseguenza passare le tue giornate invernali in tranquillità. L’intimo termico o “strato di base” è disponibile in molte forme, dalle t-shirt ai leggings, collant, slip e reggiseni sportivi. Alcuni sono progettati per lavorare compressi sul tuo corpo mentre altri vestono un po’ più larghi. Gli strati di base sono disponibili in diversi pesi o spessori per adattarsi alle diverse temperature e livelli di attività. 

Materiali

La maggior parte degli intimi termici nel mondo di oggi sono composti da lana merino, tessuti sintetici come polipropilene o una miscela dei due. Piuttosto che assorbire l'umidità, questi tessuti stoppano (trasportano) l'umidità e favoriscono la traspirazione dalla pelle e la disperdono all’esterno facendola evaporare. Entrambi i tessuti hanno più o meno le stesse funzionalità: traspirano in modo efficiente l'umidità dalla pelle, si asciugano molto più velocemente rispetto al cotone convenzionale e riducono il rischio di oscillazioni della temperatura corporea.

Pesantezza

È importante innanzi tutto capire per cosa si va ad utilizzare un intimo tecnico ed anche quanto soffriamo il freddo/caldo. La scelta dell’intimo termico viene fatta anche in base al tipo di sport (sci, snowboard, fondo, running ecc..). in generale comunque esistono tre tipi di pesantezze:

  • Leggero: tendenzialmente si tratta di intimo molto leggero, magari manica corta o pantalone corto. Può essere utilizzato nelle mezze stagioni quando si va a sciare ma non è poi così freddo, oppure viene utilizzato anche dalle persone molto calorose.
  • Peso medio: questa è una mezza pesantezza che solitamente si consiglia agli sportivi invernali.
  • Pesante: questo genere di intimo termico è spesso utilizzato da chi deve stare molte ore al freddo.

In generale, è meglio soffrire il caldo che il freddo. È molto importante quindi vestirsi a strati in modo da poter eventualmente togliere qualche indumento nel caso si abbia caldo. Ma ancora una volta, molto di questo riguarda le preferenze personali e il tipo/livello di attività.

Vestibilità

Se il tuo intimo termico non si adatta correttamente, non gestirà correttamente la temperatura corporea. Quando acquisti l’intimo tecnico, è importante tenere conto di un paio di aspetti per quanto riguarda la vestibilità. Non pensare di dover acquistare una taglia più piccola della tua, è corretto pensare che devono stare aderenti ma sono già studiate in base alle taglie dell’abbigliamento normale. Controlla che maglia e pantalone combacino in modo da incastrare uno sopra l’altro: in questo modo l’aria non entrerà nella schiena e tutto il corpo sarà protetto da uno strato traspirante.

Tipologie

Esistono molte tipologie di intimo termico, qui sotto ne elenchiamo le più comuni:

  • Maglia a maniche lunghe: Come suggerisce il nome, questo è un top a maniche lunghe per proteggere la parte superiore del corpo dal freddo.
  • Pantalone lungo: I gambali lunghi vanno dalla vita in giù fino alla parte superiore delle caviglie. Nei giorni freddi, questi forniscono la protezione necessaria per l'intera parte inferiore del corpo.
  • Pantalone tre quarti: si adattano come i pantaloni capri, arrivano fino sotto al ginocchio. Sono spesso scelti dagli sciatori poiché utilizzano il calzino lungo e la calzamaglia non intralcia all’interno dello scarpone.
  • One-Piece: tutona unica con zip, solitamente a maniche lunghe e pantaloni lunghi.
  • Pantalone corto: tendenzialmente utilizzato nelle mezze stagioni o per chi non soffre troppo il freddo.
  • Canotta/top: tendenzialmente usata dalle donne, ma esiste anche la canotta da uomo.

NB: tutti gli strati base sono progettati per essere indossati con altri strati sopra. Anche se ci vorrà un po’ di tempo per abituarsi, l'aggiunta o la rimozione di strati è il modo ottimale per regolare la temperatura e l'umidità nei periodi freddi, specialmente durante l'attività fisica!

Pubblicato il 08-04-2019